Quando pensi a un fungo, puoi immaginare un fungo selvatico o forse quella strana infezione fungina che hai avuto sul piede la scorsa estate dopo aver camminato a piedi nudi in piscina. Ciò che probabilmente non immagini è una spora parassita che attacca le larve di falena, invadendo il suo ospite e poi assumendo il suo tessuto corporeo, uccidendo l’ospite e crescendo dalla sua testa come una creatura arancione delle dimensioni di un dito nel terreno, dove continua la sua ciclo di vita e invia più spore. Ma Cordyceps è proprio questo: un vero mistero della natura che gli antichi guaritori cinesi hanno usato per secoli.
Ma come può questo insolito fungo noto come Cordyceps ad aiutarti a mantenere la salute?

Che cos’è Cordyceps?

Fungo medicinale cordyceps

Insetto infestato: fase finale

Esistono centinaia di specie di cordyceps parassiti che sono state identificate in sei continenti, ognuna con diverse fonti alimentari, ma la maggior parte si trova tipicamente in crescita su larve di insetti. Alla fine convertono l’intero corpo dell’insetto in uno sclerotio, che è “un corpo vegetativo e riposante per la conservazione degli alimenti composto da una massa compatta di micelia indurita”.
Ma niente paura 🙂la buona notizia è che i cordyceps infettano solo gli insetti, non gli umani.
Ai fini di questo articolo, faremo riferimento alla principale forma medicinale di cordyceps, Cordyceps sinensis , (noto anche come fungo cinese del bruco, o dong chong xia cao), una specie che inizia la sua singolare la vita come una spora durante l’inverno vive all’interno delle larve di una falena fino a quando l’animale si seppellisce nel terreno e muore. Quindi, man mano che il fungo si avvicina alla maturità, consuma più del 90% dell’insetto infetto, mummizzando efficacemente il suo ospite. E quando lo stroma matura, si gonfia e sviluppa la perielia. Entro l’estate successiva, il fungo si trova crescendo dalla testa della carcassa del bruco morto come un cappuccio simile a un sub.
Il corpo del frutto è da marrone scuro a nero e la radice dell’organismo, il corpo larvale pervaso dal micelio, è di colore da giallastro a marrone. …

Conosciuto come il fungo medicinale più costoso usato nella medicina orientale, Cordyceps sinensis è considerato come “oro tenero” in Cina. Era il funghi dell’imperatore e solo la famiglia imperiale poteva utilizzarlo vista la particolare rarità. Cordyceps è così costoso, perché ha un ambiente di crescita molto specifico. Cresce solo ad alte quote di circa 3.500-5.000 metri nei prati freddi, erbosi e alpini dell’altopiano Qinghai-Tibetano in Cina, in particolare nelle province di Qinghai, Tibet, Sichuan, Yunnan e Gansu, su un tipo di bruco sotterraneo.

Ma cosa fanno questi insoliti funghi bruco cinesi usati dai professionisti della salute naturale e dai guaritori popolari?

Come viene usato Cordyceps: una breve storia

I funghi sono stati usati per scopi culinari e medicinali in tutto il mondo da almeno 5.000 a.C. Cordyceps è stato considerato per secoli un raro fungo medicinale esotico nella medicina tibetana e nella medicina tradizionale cinese. Tuttavia, Cordyceps è utilizzato per promuovere energia, prestazioni atletiche, appetito, resistenza, libido, resistenza e sonno.
La specie Cordyceps fu identificata per la prima volta nel 620 d.C. durante la dinastia Tang. È stata descritta come una creatura che si è trasformata da animale a pianta in estate e poi di nuovo da pianta a animale in inverno. Studiosi tibetani scrissero anche di cordyceps tra il XV e il XVIII secolo. Ancora un’altra prima rappresentazione scientifica di cordyceps è stata scritta da Wu-Yiluo nella Congxin di Ben Cao (“Nuova raccolta di Materia Medica”), durante la dinastia Qing.
Solo nel 1964 che Cordyceps fu ufficialmente registrato come farmaco erboristico nella farmacopea cinese. Tuttavia, è stato usato nella medicina tradizionale cinese per secoli per “ricostituire il rene, lenire il polmone, smettere di sanguinare ed eliminare il catarro”, oltre a contribuire a trattare “affaticamento, tosse, iposessualità, astenia (perdita di forza) dopo gravi malattia, disfunzioni renali e insufficienza renale.

Inoltre, i guaritori tradizionali nel distretto del Sikkim settentrionale a Mangan, in India, inizialmente hanno osservato che lo yak, la capra e le pecore che mangiavano cordyceps durante il pascolo sembravano diventare più forti. Questa curiosa osservazione li ha incuriositi abbastanza per provarlo su di loro. Hanno raccolto solo la parte aerea (corpo fruttifero / stroma), che hanno asciugato alla luce del sole e poi hanno consumato come mezzo per promuovere vigore e vitalità. Da quella scoperta, i guaritori popolari regionali hanno raccomandato cordyceps per supportare almeno 21 disturbi medici. Inoltre, è noto che gli abitanti del Tibet bevono la polvere di funghi con una tazza di latte, acqua calda o in una tazza di alcool di produzione locale (chiamato chang) come tonico.
Ad oggi, i nativi locali del Tibet continuano a raccogliere cordyceps come fonte di reddito, poiché non possono essere coltivati commercialmente. È interessante notare che i medici professionisti occidentali hanno appena riconosciuto i potenziali benefici per la salute di Cordyceps negli ultimi decenni. 🙃
Poiché la sua popolarità è aumentata in tutto il mondo nel mercato della salute naturale, negli ultimi 20 anni sono stati fatti tentativi di coltivare artificialmente cordyceps dal micelio e dai corpi di frutta. Sul mercato della salute naturale, i cordyceps sono ora disponibili come cordyceps naturali, micelie coltivate e corpi fruttiferi in formulazioni di alimenti salutari commerciali e integratori alimentari naturali (compresse, capsule vegetali, capsule liofilizzate, estratti liquidi e supercibi in polvere), per nominare alcune opzioni.
Gran parte dei cordyceps oggi disponibili in commercio sono di solito sintetizzati in un laboratorio che ha replicato le condizioni di crescita naturale, piuttosto che dai funghi selvatici della Cina. Ciò ha portato a una vasta gamma di qualità e coerenza dei prodotti, motivo per cui è importante acquistare prodotti Cordyceps da una fonte attendibile.

Potenziali benefici del fungo medicinale Cordyceps

Secondo la ricerca, ci sono più di 20 componenti bioattivi nei cordyceps, inclusi antiossidanti, nucleosidi, steroli, acidi grassi, polisaccaridi, adenosina, D-mannitolo, peptidi (cordymin e miriocina), melanina, lovastatina e cordisinine e altri , che può contribuire ai suoi potenziali benefici per la salute. Tali componenti bioattivi contribuiscono alle oltre 30 proprietà benefiche riportate di cordyceps, tra cui attività immunomodulanti, antitumorali, antinfiammatorie e antiossidanti.

I nucleosidi, uno dei principali ingredienti attivi nei cordyceps, svolgono un ruolo importante nella funzione sana del cervello, dei polmoni e delle attività del sistema nervoso centrale, contribuendo a regolare il sonno, la risposta immunologica, il sistema respiratorio, il cuore, il fegato e il fegato e i reni funzione. Ci sono anche diversi steroli in cordyceps, che sono precursori biologici delle vitamine necessarie per lo sviluppo umano di base. Dei 10 acidi grassi liberi presenti in cordyceps, acido palmitico, acido linoleico, acido oleico e acido stearico, sono componenti nutrizionali essenziali che aiutano a modulare le funzioni cellulari attraverso i loro recettori. Cordyceps include anche polisaccaridi (carboidrati) e D-mannitolo, chiamato anche acido cordycepic, che è utile per mantenere la salute del cervello, dei reni e delle vie respiratorie. Inoltre, si ritiene che il fungo stimoli le cellule e le sostanze chimiche nel corpo umano, come la produzione di adenosina trifosfato (ATP), che fornisce energia ai muscoli e promuove un sistema immunitario sano.

A seguito un “elenco della spesa” dove elencherò ulteriori benefici del fungo Cordyceps supportate dalle ricerca scientifica.

8 principali benefici del Cordiceps S.

Supporta l’attività antiossidante

Negli studi sugli estratti di cordyceps, i campioni hanno mostrato una significativa attività antiossidante, “che può essere una delle ragioni alla base degli effetti antiaging, antitumorali, antinfiammatori, anti-aterosclerosi e immunomodulatori dei cordyceps.”

Supporta i livelli di glucosio nel sangue

Uno studio clinico sui ratti ha scoperto che la somministrazione orale di un estratto di carboidrati cordyceps ha migliorato la tolleranza e il metabolismo del glucosio dopo poche ore di ingestione. Un altro studio sui ratti diabetici ha scoperto che i corpi fruttiferi dei cordyceps hanno avuto un effetto anti-iperglicemico sugli animali, contribuendo a migliorare il loro peso e digiunando i livelli di glucosio nel sangue.

Supporta la salute cellulare

Secondo diversi studi, Cordyceps ha mostrato attività citotossica contro diversi tipi di cellule tumorali, suggerendo che potrebbe offrire potenziali benefici per la salute per il mantenimento di cellule e tessuti sani.

Promuove l’energia per prestazioni atletiche

In Cina, si ritiene che cordyceps supporti il recupero dell’esercizio grazie alle sue proprietà adattogene, contribuendo a sostenere la resistenza, la forza e il sollievo dallo stress. In quanto adattogeno naturale, non stimolante, può aiutare il corpo ad adattarsi allo stress, a produrre e mantenere livelli di energia costanti.
Uno studio sui topi ha scoperto che la somministrazione orale di estratto di acqua micelica Cordyceps ha promosso il loro metabolismo energetico, il flusso sanguigno e la risposta immunitaria.

Si ritiene inoltre che Cordyceps aiuti ad alleviare temporaneamente i sintomi di affaticamento, che se non controllati possono causare depressione. Dopo 5 giorni di somministrazione di un estratto fluido di cordyceps ai topi in uno studio separato, ha avuto un effetto positivo sui loro sistemi adrenergici e dopaminergici.

Supporta il sistema immunitario sano

Inoltre, la ricerca che Cordyceps può aiutare a regolare una risposta immunitaria sana impedendo al sistema immunitario di reagire in modo eccessivo a determinati stimoli, che altrimenti potrebbero causare spiacevoli effetti collaterali come l’infiammazione. Avendo un effetto sull’immunità naturale e adattiva del corpo, è stato anche dimostrato che cordyceps ha un effetto modulatorio sull’immunità dell’intestino, suggerendo che potrebbe promuovere anche l’immunità alla salute dell’intestino.

Supporta la salute del cuore

In Cina, cordyceps è anche raccomandato per trattare l’aritmia cardiaca. Uno studio sui ratti ha mostrato che l’integrazione orale di cordyceps ha aiutato a ridurre le lesioni al fegato e al cuore, suggerendo che potrebbe valere la pena di approfondire la ricerca sul trattamento delle malattie cardiache umane.

Supporta la salute del fegato e dei reni

Un altro studio su ratti con insufficienza renale cronica ha dimostrato che i cordyceps possono aiutare a proteggere i reni promuovendo l’immunità cellulare. Uno studio analogo ha rilevato che l’assunzione di 3-5 grammi di cordyceps al giorno promuove la funzionalità renale e immunitaria in soggetti con problemi renali. Inoltre, uno studio separato su ratti con fibrosi epatica ha dimostrato che cordyceps ha notevolmente alleviato i sintomi della fibrosi epatica supportando la salute cellulare.

Supporta la salute riproduttiva

Inoltre, studi sul testosterone hanno scoperto che i cordyceps possono supportare l’erezione del pene e il volume degli spermatozoi. E in un raro studio sugli adulti umani, i ricercatori hanno scoperto che cordyceps promuoveva la libido, l’attività sessuale e la funzione riproduttiva nei soggetti test sostenendo il testosterone e la circolazione sanguigna sana. Non c’è da meravigliarsi che Cordyceps sia anche noto come il “Viagra dell’Himalaya”.

Come acquistare Cordyceps

L’aumento della domanda di prodotti Cordyceps ha creato un gran numero di prodotti contraffatti e adulterati venduti sul mercato. Come trovato nel suo stato naturale, Cordyceps è attaccato al corpo mummificato del bruco da cui è sorto. Viene raccolto intero in questo modo, essiccato e fornito sul mercato (dove viene venduto a peso). Tuttavia, è comune scoprire che i venditori hanno inserito rametti o fili nel composto per aumentarne il peso. È possibile che ciò possa portare alla contaminazione da piombo dei cordyceps.
Per evitare questi problemi, è importante fare acquisti da fonti affidabili e completamente naturali che soddisfano elevati standard di qualità. Personalmente adoro le tinture spagyriche dei funghi!

 

Portare conoscenza, e dissipare il velo di Maya è il mio sogno. La medicina allopatica ha dei forti limiti, in primis le sue credenze con le quali si è diabolicamente legata e da cui solo con la caduta della torre di babele potrebbe uscirne.

I funghi medicinali hanno enormi effetti curativi e questi sono prodotti in qualsiasi condizione, di salute o malattia. Più di quattromila ricerche sono state fatte da ricercatori moderni, sparsi nelle facoltà di medicina di mezzo modo, dimostrando la loro efficacia in innumerevoli malattie croniche e gravi. In tutto il mondo i funghi sono impiegati ufficialmente e regolarmente nella cura di diverse patologie, ma in Italia gli interessi politici sono troppo forti…

Se ti fa piacere, contattami 🙂

Sono sempre molto lieto di rispondere alle domande o dubbi, che desideri rivolgermi. Ah, dimenticavo… I funghi medicinali sono fotonici anche sui nostri amici pelosi!

Mi trovi al numero 347 3681240
e all’indirizzo email: info@agostinialessandra.it

Ti potrebbero interessare anche:


Micoterapia e funghi medicilalifunghi medicinali




Echinacea portiera echinacea angustifogliaAntibiotici naturali: echinacea





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti:

I prossimi eventi:

agosto: 2019
L M M G V S D
« Mar    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Ultimi articoli:

Cordyceps: fungo medicinale o parassita da film horror?

Quando pensi a un fungo, puoi

12 Agosto 2019 read more

I funghi medicinali e la loro magia

I funghi contengono una vasta

10 Agosto 2019 read more

LEZIONI DI YOGA

STRADONE di BORGHI

Martedì e giovedì

BELLARIA IGEA-MARINA

Lunedì e mercoledì